L’AZIENDA 2018-05-22T09:43:51+00:00

Tre generazioni, una passione

È il 1977 quando Bruno Barbieri torna a Voghera dopo la gioventù trascorsa a Milano a imparare l’antica e affascinante arte della canditura dopo una prima intensa esperienza da imprenditore nel Cuneese. Finalmente “a casa”, vuole iniziare una nuova avventura: dare vita a un’azienda che basi la sua forza sulla conduzione familiare e sulla fedeltà ai metodi di lavorazione artigianale e ai valori e sapori del territorio. A Voghera, quindi, rileva la ditta Pianetta, unica e ultima in città nel settore, e fa nascere la Pianetta di Barbieri & C., un’azienda di stampo familiare che ancora oggi, dopo quasi quarant’anni, rimane tale. Il timone dalle mani di Bruno è passato al figlio Marco e al nipote Bruno, un naturale cambio generazionale che ha portato nuovi spunti, ma che non ha alterato minimamente la vocazione iniziale: seguire personalmente ogni fase della lavorazione, dalla valutazione della materia prima per arrivare, attraverso tutti i passaggi della trasformazione, fino al confezionamento manuale.

La canditura richiede attenzione e dedizione, la frutta va scelta, verificata, “coccolata” lungo tutto il processo produttivo, proprio come tradizione artigiana vuole.

Tre generazioni, una passione

È il 1977 quando Bruno Barbieri torna a Voghera dopo la gioventù trascorsa a Milano a imparare l’antica e affascinante arte della canditura dopo una prima intensa esperienza da imprenditore nel Cuneese. Finalmente “a casa”, vuole iniziare una nuova avventura: dare vita a un’azienda che basi la sua forza sulla conduzione familiare e sulla fedeltà ai metodi di lavorazione artigianale e ai valori e sapori del territorio. A Voghera, quindi, rileva la ditta Pianetta, unica e ultima in città nel settore, e fa nascere la Pianetta di Barbieri & C., un’azienda di stampo familiare che ancora oggi, dopo quasi quarant’anni, rimane tale. Il timone dalle mani di Bruno è passato al figlio Marco e al nipote Bruno, un naturale cambio generazionale che ha portato nuovi spunti, ma che non ha alterato minimamente la vocazione iniziale: seguire personalmente ogni fase della lavorazione, dalla valutazione della materia prima per arrivare, attraverso tutti i passaggi della trasformazione, fino al confezionamento manuale.

La canditura richiede attenzione e dedizione, la frutta va scelta, verificata, “coccolata” lungo tutto il processo produttivo, proprio come tradizione artigiana vuole.